CAMPIONATO 2023/24

Milano, 16 settembre 2023 - IV° giornata

Inter - Milan 5-1

Inter: Sommer, Darmian, Acerbi, Bastoni (74' De Vrij), Dumfries, Barella (64' Frattesi), Calhanoglu (80' Asllani), Mkhitaryan, Dimarco (64' Carlos Augusto), Thuram (64' Arnautovic), Lautaro Martinez. A disposizione: Audero, Di Gennaro, Pavard, Bisseck, Sensi, Cuadrado, Klaassen, Agoumé, Sanchez. Allenatore: Simone Inzaghi

Milan: Maignan, Calabria (77' Florenzi), Kjaer, Thiaw, Theo Hernandez, Loftus-Cheek (86' Musah), Krunic, Reijnders (77' Jovic), Pulisic (56' Chukwueze), Giroud (77' Okafor), Leao. A disposizione: Sportiello, Mirante, Pellegrino, Bartesaghi, Adli, Romero, Pobega. Allenatore: Stefano Pioli

Reti: 5' Mkhitaryan, 38' Thuram, 57' Leao, 69' Mkhitaryan, 79' Calhanoglu (r), 93' Frattesi

Arbitro: Simone Sozza di Milano; assistenti Carbone e Giallatini; IV° uomo Guida; addetti VAR Di Paolo e Piccinini

Note: spettatori 75.571; angoli 5 a 0 per l' Inter; ammonito al 24' Thiaw, 61' Theo Hernandez, 72' Calhanoglu, 93' Frattesi; recupero pt 2' e st 5'.

L' incontro è iniziato da appena cinque minuti e Inter già in vantaggio: Thuram supera di potenza Thiaw, si porta dentro l' area rossonera e traversa verso il centro, palla respinta da Krunic che ritorna allo stesso Thuram che crossa basso e teso, palla che giunge a di Dimarco che tira di sinistro, sfera deviata, sottomisura, da Mkhitaryan e Maignan è battuto per la prima volta. Al 9' Lautaro Martinez premia l' incursione di Dumfries il quale tira di destro, palla ribattuta da Kjaer e poi messa in calcio d' angolo da Theo Hernandez, dalla bandierina batte Dimarco che costringe Maignan a mettere la sfera ancora in angolo. All' 11' Calhanoglu apre per Dimarco, traversone perfetto per Mkhitaryan che schiaccia di testa da ottima posizione, palla a lato e occasione del raddoppio sprecata. Al 24' si vede il Milan in avanti con un lancio di Theo Hernandez, intervento non perfetto di Dumfries ma Leao sbaglia il controllo e potenziale azione pericolosa che sfuma. Al 30' Leao servito da Theo Hernandez, su punizione, impegna Sommer, ma è tutto inutile per la posizione in fuorigioco dello stesso Leao. Passa un minuto e percussione di Theo Hernandez che scambia con Giroud e s' incunea in area di rigore nerazzurra, tiro di sinistro, in caduta, e pallone che si perde poco oltre il palo lontano. Al 38' Lautaro Martinez lancia Dumfries, passaggio leggermente lungo per Thuram che però rientra sul destro e lascia partire un gran tiro che manda la sfera sotto l' incrocio dei pali dove Maignan non può arrivarci. Inter che raddoppia. Due minuti di recupero e al primo degli stessi Acerbi interviene in ritardo su Giroud e provoca una punizione per i rossoneri dal limite dell' area, tira lo stesso Giroud con pallone che termina altissimo sulla traversa.

Inizio di ripresa con il Milan che tenta di portarsi in avanti e con l' Inter che controlla agevolmente le azioni avversarie sino al 57' quando Giroud prende palla a centrocampo e lancia Leao in contropiede. L' attaccante rossonero si fionda verso l' area di rigore nerazzurra e arrivato solo davanti a Sommer, lo batte con un tiro rasoterra da distanza ravvicinata. Milan che accorcia le distanze improvvisamente. L' Inter non si disunisce, riprende in mano le redini del gioco e al 66' va alla conclusione con Carlos Augusto, servito da Mkhitaryan, la conclusione è potente e precisa ma Maignan si distende e respinge la palla. Passano solo tre minuti e bellissima azione dell' Inter con Darmian che si fionda sulla fascia, palla a Lautaro Martinez il quale la controlla e l' appoggia verso Mkhitaryan che di destro batte Maignan sul suo palo. Inter 3 Milan 1. Al 78' palla vagante in area di rigore rossonera, sulla stessa si avventa Lautaro Martinez che anticipa Theo Hernandez e finisce a terra. Per il sig. Sozza non esiste alcun dubbio e fischia il calcio di rigore per i nerazzurri, sul dischetto si presenta Calhanoglu, conclusione centrale con Maignan spiazzato e Inter che si porta a quattro gol. All' 82' Asllani conclude alto, servito da Lautaro Martinez, da centro area e all' 87' Carlos Augusto serve Mkhitaryan il cui tiro viene murato da Musah. Cinque minuti di recupero e al 93' Mkhitaryan ruba palla a Chukwueze e rifinisce per il puntuale taglio di Frattesi che in scivolata batte Maignan per la quinta volta. Inter batte Milan 5 a 1.

.