CAMPIONATO 2023/24

Milano, 3 settembre 2023 - III° giornata

Inter - Fiorentina 4-0

Inter: Sommer, Darmian, De Vrij, Bastoni, Dumfries (70' Cuadrado), Barella (59' Frattesi), Calhanoglu (78' Asllani), Mkhitaryan, Dimarco (70' Carlos Augusto), Thuram (70' Arnautovic), Lautaro Martinez. A disposizione: Audero, Di Gennaro, Bisseck, Pavard, Agoume, Klaassen, Sarr, Kamate. Allenatore: Simone Inzaghi

Fiorentina: Christensen, Dodo, Milenkovic, Ranieri, Biraghi, Arthur (76' Amatucci), Mandragora, Nico Gonzalez (55' Infantino), Bonaventura (55' Brekalo), Kouame (46' Sottil), Beltran (46' Nzola). A disposizione: Terraciano, Martinelli, Kayode, Martinez Quarta, Mina, Parisi, Comuzzo, Duncan, Kororini. Allenatore: Vincenzo Italiano

Reti: 24' Thuram; 53' Lautaro Martinez, 58' Calhanoglu (r) e 73' Lautaro Martinez

Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia; assistenti Costanzo e Passeri; IV° uomo Sacchi; addetti VAR Mazzoleni e Paganessi

Note: spettatori 72.739; angoli 1 per parte; ammonito al 39' Ranieri, 45' Barella, 60' Vincenzo Italiano; recupero pt 3' e st 5'.

Il primo tentativo verso una porta avversaria giunge al 3' minuto, Dimarco, servito sulla trequarti da Barella, tenta un tiro di sinistro a giro, conclusione piuttosto prevedibile e palla che termina tra le braccia di Christensen. Al 6' palla dentro l' area dell' Inter con Beltran che prova a liberarsi di Darmian, palla gli carambola addosso e che termina sul fondo. All' 11' Dumfries arriva sul fondo, rientra sul sinistro e traversa al centro area viola, sulla palla si getta Thuram che colpisce di testa, ma la conclusione è centrale e nessun pericolo per Christensen. Al 14' ci prova Bonaventura che, servito da Dodò, si alza la palla con lo stop e la colpisce al volo di destro, tiro violentissimo e palla che termina alta non di molto. Al 21' Thuram, lanciato da Barella, entra in area e conclude di destro con la palla che termina alta sulla traversa. Al 23' l' Inter passa in vantaggio: Dimarco scippa la palla ad Arthur in zona trequarti, si allarga sulla sinistra e traversa al centro dove Thuram anticipa Biraghi e di testa batte l' incolpevole Christensen. Al 30' Dimarco premia la sovrapposizione di Bastoni il quale traversa basso al centro, Thuram è puntuale all' appuntamento, colpisce la sfera in scivolata ma la stessa termina alta sulla traversa. Al 34' Bastoni avanza palla al piede, giunge al limite dell' area e calcia forte di sinistro, Christensen respinge con i pugni centralmente e pallone che termina tra i piedi di Lautaro Martinez il quale conclude al volo non trovando lo specchio della porta. Al 41' calcio di punizione per l' Inter, batte Calhanoglu e bellissima parata da parte di Christensen che, vedendo la palla all' ultimo momento, la respinge con il guantone sinistro. Tre minuti di recupero, poi diventati sei, e proprio al primo minuto, azione veloce e avvolgente dell' Inter con Mkhitaryan che serve Dumfries all' interno dell' area sulla destra, traversone basso, ma molto forte, verso il secondo palo dove Thuram colpisce la sfera allungandosi, la porta è completamente vuota ma la sfera termina alta sulla traversa. Il secondo tempo inizia con l' Inter sempre padrona del campo e che al 50' sfiora il raddoppio: azione avvolgente dell' Inter con Dumfries che riceve all' interno dell' area, spostato sulla destra, conclusione di destro ad incrociare e pallone che termina la sua corsa sul palo a Christensen battuto. Al 53' ancora una prodezza da parte di Christensen: traversone di Bastoni sul secondo palo, colpo di testa a botta sicura da parte di Lautaro Martinez e prodigiosa parata da parte di Christensen che manda la sfera sul palo. Non passa neanche un minuto e Bastoni avanza e serve Thuram, sulla sinistra, con quest' ultimo che di prima intenzione mette Lautaro Martinez davanti alla porta, questa volta Christensen non può farci nulla e Inter che trova il gol del raddoppio. Passano quattro minuti e Dimarco conclude verso la porta, Christensen questa volta respinge male e nel tentativo di riprendere il pallone travolge Thuram, per il sig. Marchetti non c'è alcun dubbio e fischia il calcio di rigore per l' Inter. Sul dischetto si presenta Çalhanoglu, palla a destra portiere a sinistra e Inter che segna il terzo gol. Al 63' Thuram, servito perfettamente da Bastoni, tira di destro ad incrociare con la sfera che sfiora il palo. Al 64' Sommer viene impegnato due volte dai giocatori viola: la prima su una conclusione di Sottil con palla respinta con il pugno sinistro e la seconda su conclusione di testa da parte di Infantino. Al 73' palla per Cuadrado che se la sistema sul destro e crossa basso verso il primo palo dove arriva puntuale Lautaro Martinez che impatta di prima intenzione, di destro, e la mette sotto la traversa. Inter 4 Fiorentina 0. Oramai la partita non ha molto altro da dire e dopo cinque minuti di recupero il sig. Marchetti fischia la fine dell' incontro. Inter batte Fiorentina 4 a 0.