CAMPIONATO 2023/24

Milano, 28 febbraio 2024 - recupero XXI° giornata

Inter - Atalanta 4-0

Inter: Sommer, Pavard, De Vrij, Bastoni, Darmian (46' Dumfries), Barella, Asllani, Mkhitaryan (62' Frattesi, 73' Klaassen), Dimarco (68' Carlos Augusto), Arnautovic, Lautaro Martinez (68' Sanchez). A disposizione: Di Gennaro, Audero, Buchanan, Bisseck, Akinsanmiro, Sarr, Stankovic. Allenatore: Simone Inzaghi

Atalanta: Carnesecchi, Scalvini (57' Hien), Djimsiti, Kolasinac (57' Bakker), Hateboer, Pasalic, Ederson, Zappacosta, Koopmeiners (57' Adopo), De Ketelaere (76' Touré), Miranchuk (57' Lookman). A disposizione: Musso, Vismara, Toloi, Holm, Palomino, De Roon, Ruggeri, Scamacca. Allenatore: Gian Piero Gasperini

Rete: 26' Darmian, 45' Lautaro Martinez, 54' Dimarco, 71' Frattesi

Arbitro: Andrea Colombo di Como; assistenti Lo Cicero e Zingarelli; IV° uomoa Pairetto; addetti VAR Di Paolo e Marini

Note: spettatori 71.422; angoli 4 a 1 per l' Inter; ammonito al 22' Darmian, 45' Ederson, 53' Djimsiti, 65' Hien, 71' Bakker, 76' Bastoni, 89' Tourè, 95' Lookman; recupero pt 3' e st 5'

Inizio di gara con un' Atalanta, molto aggressiva, che non permette all' Inter di sviluppare il solito gioco armonioso e di prima intezione. Dopo alcuni tentativi senza alcun esito da parte delle due squadre si giunge al 12' quando De Ketelaere scaraventa la sfera in rete, ma il gol viene annullato per tocco di mano da parte di Miranchuk. Al 19' gol annullato a Barella per fuorigioco dello stesso centrocampista dell' Inter e al 25' filtrante da parte di di Arnautovic per Lautaro Martinez il quale colpisce il pallone al volo in maniera potente ma impreciso. Passa un minuto e passaggio rasoterra, calibratissimo, di Lautaro Martinez per Mkhitaryan, Carnesecchi riesce a fermare il centrocampista interista con una uscita tempestiva al limite dell' area, la palla deviata dal portiere atalantino termina dalle parti di Darmian che di piatto la indirizza verso la porta sguarnita. Inter che passa in vantaggio. Al 29' Darmian si presenta, tutto solo, davanti a Carnesecchi in posizione piuttosto defilata, gran tiro e grande risposta del portiere ospite che nega la gioia della doppietta al difensore interista. La partita è ormai un monologo interista e al 39' rimpallo tra Djimsiti e Dimarco e sfera che giunge a Lautaro Martinez il quale calcia immediatamente con il pallone che colpisce la traversa. Al 41' tiro da fuori area da parte di Kolasinac con pallone che termina sul fondo. Tre minuti di recupero concessi dal sig. Colombo e proprio al primo degli stessi azione dell' Inter che parte dai piedi di Pavard il quale giunto al limite dell' area avversaria scarica la palla a Lautaro Martinez, controllo, conclusione di sinistro e palla che termina in rete a fil di palo con Carnesecchi che non può fare altro che osservare la straordinaria traiettoria del tiro. Inter che raddoppia a fine primo tempo. La ripresa vede sempre l' Inter comandare il gioco e al 48' apertura di Mkhitaryan per Dimarco, che su un lancio di sessanta metri aggancia perfettamente la sfera trovando però, sul momento della conclusione, un provvidenziale intervento di Carnesecchi che devia la palla in calcio d' angolo. Al 53' traversone di Dumfries e tocco di mano da parte di Hateboer in piena area di rigore atalantina, controllo da parte della sala VAR e calcio di rigore a favore dell' Inter. Sul dischetto si presenta Lautaro Martinez, Carnesecchi respinge il tiro dell' attaccante interista ma sulla ribattuta il più lesto di tutti e Dimarco che matte la palla in rete per il terzo gol dell' Inter. Al 71' calcio di punizione per l' Inter, batte Sanchez sul primo palo, colpo di testa di Frattesi e quarto gol dell' Inter. Con il quarto gol siglato da Frattesi l' incontro è virtualmente terminato e le due squadre si limitano a giochicchiare aspettando il novantesimo. Cinque minuti di recupero concessi dal sig. Colombo e al termine degli stesi partita che termina con la vittoria dell' Inter per quattro reti a zero.