CAMPIONATO 2023/24

Milano, 6 gennaio 2024 - XIX° giornata

Inter - Verona 2-1

Inter: Sommer, Pavard (83' Sanchez), Acerbi, Bastoni, Dumfries (61' Darmian), Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan (83' Frattesi), Carlos Augusto (72' Dimarco), Thuram (72' Arnautovic), Lautaro Martinez. A disposizione: Di Gennaro, Audero, Sensi, De Vrij, Klaassen, Asllani, Bisseck. Allenatore: Simone Inzaghi

Verona: Montipò, Tchatchoua, Coppola, Magnani, Doig (73' Cabal), Duda, Suslov (91' Charlys), Ngonge (87' Kallon), Folorunsho, Mboula (46' Lazovic), Djuric (73' Henry). A disposizione: Berardi, Perilli, Amione, Faraoni, Cruz, Hongla, Serdar, Bonazzoli. Allenatore: Marco Baroni

Reti: 13' Lautaro Martinez, 74' Henry, 93' Frattesi

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna; assistenti Rossi e Cipressa; IV° uomo Gualtieri; addetti VAR Nasca e Di Vuolo

Note: spettatori 71.961; angoli 7 a 0 per l' Inter; ammonito al 77' Coppola, 78' Suslov; espulso al 95' Lazovic; recupero pt 1' e st 5'

Buon inizio del Verona, subìto aggressivo e subito al tiro con Suskov, Sommer è attento e prima parata dell' incontro. Piano piano l' Inter prende in mano le redini dell' incontro e all' 8' bel traversone di Carlos Augusto con traiettoria deviata in calcio d' angolo. Al 13' bellissima azione da parte dei nerazzurri con Thuram che serve Mkhitaryan il quale premia l' inserimento di Lautaro Martinez che, in piena area di rigore del Verona, stoppa la palla e, in una frazione di minuto, scocca il tiro che non lascia scampo a Montipò. Inter in vantaggio. La partita scorre veloce e al 26' colpo di testa da parte di Djuric, la conclusione è centrale e Sommer blocca la sfera facilmente. Al 37' calcio d' angolo per l' Inter, colpo di testa da parte di Bastoni e palla che termina fuori di poco. Un minuto di recupero e primo tempo che termina con l' Inter in vantaggio di una rete a zero. Al 48' tro Mkhitaryan, sponda di Acerbi e tiro vincente di Lautaro Martinez, ma la rete viene annullata per un millimetrico fuorigioco di Acerbi. Al 59' colpo di testa di Thuram con la palla che termina fuori e al 65' bellissimo passaggio smarcante di Lautaro Martinez per Calhanoglu, bellissimo tiro dal limite dell' area e palla che termina fuori di poco. Al 74' palla recuperata da parte del Verona ai danni di Arnautovic, sfera per Duda il quale mette subito a centro area di rigore nerazzurra dove s' inserisce Henry che di ginocchio la mette in fondo alla rete. Verona che trova il pareggio. L' Inter si riporta subito in avanti e al 79' la palla finisce verso la porta del Verona, Arnautovic si trova sulla traiettoria e proprio sulla linea, involontariamente, la tocca impedendo il gol. All' 87' colpo di Testa di Lautaro Martinez con Montipò che para e all' 89' il sig. Fabbri ferma un contropiede dell' Inter per un fallo di Arnautovic su Folorunsho, proteste da parte dei calciatori dell' Inter in quanto l' intervento sembrava simile a quello, non fischiato, che ha portato al gol del pareggio del Verona. Cinque minuti di recupero, poi diventati undici, e al terzo degli stessi, tiro dal limite dell' area di Bastoni con la sfera che si stampa sulla traversa, la stessa termina dalle parti di Barella il quale tira prontamente con Montipò che, in tuffo, respinge la sfera, sulla palla si avventa Frattesi che, con una zampata felina, la mette in rete. Inter che ritorna in vantaggio. Al 97' calcio di punizione, inesistente, per il Verona, palla in area di rigore nerazzurra e sfera che respinta termina tra i piedi di Barella il quale s' invola verso la porta completamente vuota, Montipò era sceso a saltare in area nerazzurra, affianco a Barella corre anche Sanchez e Barella invece di tirare in porta serve Sanchez che nel frattempo è stato raggiunto da un avversario il quale riesce ad anticiparlo e a mettere la palla in calcio d' angolo. Ma il tutto viene vanificato da una chiamata dalla sala VAR in quanto Darmian tocca il piede di Magnani in area di rigore dell' Inter. Fabbri vede le immagini e decide per il calcio di rigore per il Verona. Sul dischetto si presenta Henry, Sommer da una parte, pallone dall' altra che però colpisce il palo e poi termina sul fondo dopo un colpo di testa da parte di Kallon. Inter che si salva e incontro che termina, al 101' minuto, con il punteggio di due reti a uno per i nerazzurri.