CAMPIONATO 2023/24

Milano, 23 dicembre 2023 - XVII° giornata

Inter - Lecce 2-0

Inter: Sommer, Bisseck, Acerbi, Bastoni, Darmian, Barella (89' Frattesi), Calhanoglu (75' Asllani), Mkhitaryan (89' Klaassen), Carlos Augusto (84' Pavard), Thuram (84' Sanchez), Arnautovic. A disposizione: Di Gennaro, Audero, Sensi, De Vrij, Agoume, Motta, Stabile, Sarr. Allenatore: Simone Inzaghi

Lecce: Falcone, Gendrey (87' Venuti), Baschirotto, Pongracic, Gallo, Oudin (87' Sansone), Ramadani, Gonzalez (46' Kaba), Strefezza (64' Rafia), Piccoli (73' Krstovic), Banda. A disposizione: Brancolini, Samooja, Dorgu, Berisha, Listkowski, Faticanti, Smajlovic, Blin, Touba. Allenatore: Andrea Tarozzi (Roberto D' Aversa è squalificato)

Reti: 42' Bisseck, 78' Barella

Arbitro: Matteo Marcenaro di Genova; assistenti C. Rossi e Cipriani.; IV° uomo Tremolada; addetti VAR Maggioni e Valeri

Note: spettatori 72.723; angoli 16 a 2 per l' Inter; ammonito al 15' Gonzalez, 30' Calhanoglu, 64' Piccoli, 68' Simone Inzaghi, 74' Pongracic; espulso all 83' Banda; recupero pt 2' e st 4'

L' incontro è appena iniziato da due minuti e Inter subito pericolosa: Thuram mette un pallone basso per Mkhitaryan che entra in area di rigore leccese, anticipa Falcone e termina a terra, timide proteste del centrocampista nerazzurro e incontro che prosegue senza alcun provvedimento. Il Lecce non pensa solo a difendersi e al 9' va alla conclusione con Gonzalez che costringe Sommer a deviare, in tuffo, la palla in calcio d' angolo. All' 11 scatto di Mkhitaryan che entra, palla al piede, in area di rigore, traversone basso per Arnautovic, tiro di prima intenzione sul primo palo e prima grande parata della serata di Falcone. Al 22' bellissimo scambio al limite dell' area tra Thuram e Barella che mette Arnautovic davanti alla porta, pronto tiro e palla incredibilmente a lato. Al 34' grandissima intuizione di Thuram che lancia Carlos Augusto verso la porta, Gendrey è altrettanto bravo e palla che termina in calcio d' angolo. Al 40' calcio di punizione per l' Inter, calcia Calhanoglu con la palla che viene deviata deviata in calcio d' angolo, angolo calciato dallo stesso Calhanoglu, palla che giunge a Bisseck che si coordina magistralmente e con un bel tiro colpisce la traversa. Al 43' calcio di punizione per l' Inter, calcia Calhanoglu, colpo di testa di Bisseck e pallone che termina in fondo alla rete. Inter in vantaggio. Il Lecce cerca di reagire subito al gol dello svantaggio e al 45' bella azione di Gallo che mette palla a centro area di rigore nerazzurra, sfera che giunge a Strafezza, pronta girata e sfera che termina alta sulla traversa. Due minuti di recupero e primo tempo che termina con l' Inter in vantaggio di una rete a zero. La ripresa è iniziata da quattro minuti e il Lecce va al tiro con Gendrey, pallone respinto da Carlos Augusto con il sig. Mercenaro che indica il dischetto del rigore. Proteste da parte dei calciatori nerazzurri e arbitro richiamato dalla sala VAR, visione delle immagini da parte di Marcenaro il quale non può fare altro che ritornare su i suoi passi e annullare il rigore perchè proprio inesistente. Al 52' cambio campo da parte di Darmian che serve Carlos Augusto, conclusione di quest' ultimo e palla deviata in calcio d' angolo. Al 57 Mkhitaryan, con un tocco di esterno, serve Arnautovic che viene anticipato, al momento del tiro, da Baschirotto. Ora la partita è veramente bella con cambi di fronte d' attacco che si susseguono in continuazione. Al 58' Banda ci prova con una potente conclusione d ' esterno, Sommer è attento e in tuffo blocca la sfera. Cambio di fronte e potente conclusione da parte di Mkhitaryan con la palla che termina di poco a lato. Al 61' ancora un colpo di testa da parte di Bisseck con Falcone che alza sulla traversa la sfera e al 67' gran tiro di Darmian con Falcone, ancora protagonista, che devia la sfera in tuffo. Al 69' provvidenziale intervento di Acerbi che anticipa d' un soffio Rafia in piena area di rigore nerazzurra e al 72' potente tiro di Kaba con Sommer che para in due tempi. Al 77' è Gallo a ergersi protagonista chiudendo su Mkhitaryan, dopo che Thuram aveva trovato il corridoio giusto, e al 78' scambio tra Barella ed Arnautovic il quale, con un tocco magistrale di tacco, mette il centrocampista nerazzurro solo davanti a Falcone, Barella mette a sedere il portiere ospite e deposita la palla in fondo alla rete. Inter che raddoppia. Il Lecce risente del gol incassato e l' Inter sfiora in più riprese il gol del tre a zero. All' 87' doppio incredibile intervento di Falcone che prima salva, sulla linea di porta, su una deviazione di Pavard e poi toglie il pallone dal sette su tiro di Asllani. Al 90' è ancora Falcone, con una parata prodigiosa, a negare la gioia del gol ad Acerbi e quattro minuti di recupero consessi dall' arbitro. Al 92' Pongracic salva un gol fatto su conclusione di Klaassen e al 94' triplice fischio del sig. Marcenaro. Inter batte Lecce per due reti a zero.