COPPA ITALIA 2022/23
Semifinale - andata
Torino, 4 aprile 2023

Juventus - Inter 1-1


Juventus: Perin, Gatti, Bremer, Danilo, Cuadrado, Fagioli (65' Miretti), Locatelli, Rabiot, Kostic, Di María (65' Chiesa), Vlahovic (74' Milik). A disposizione: Szçzesny, Pinsoglio, De Sciglio, Alex Sandro, Kean, Rugani, Soulé Malvano, Paredes, Iling-Junior, Barrenechea. Allenatore: Massimiliano Allegri

Inter: Handanovic, D'Ambrosio (81' Dumfries), Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic (81' Asllani), Mkhitaryan, Dimarco (69' Gosens), Dzeko (69' Lukaku), Lautaro Martinez (86' Correa). A disposizione: Onana, Cordaz, Gagliardini, De Vrij, Bellanova, Carboni, Zanotti. Allenatore: Simone Inzaghi

Reti: 83' Cuadrado, 94' Lukaku (r)

Arbitro: Davide Massa di Imperia; assistenti Costanzo e Passeri; IV° uomo Guida; addetti VAR Di Paolo e Dionisi

Note: spettatori 39.021; angoli 4 a 3 per la Juventus; ammonito al 41' Brozovic, 80' Lukaku, 89' Miretti, 95' Cuadrado; espulso al 95' Lukaku, Handanovic e Cuadrado dopo il fischio finale; recupero pt 1' e st 7'

Inizio con l' Inter in avanti e che al secondo minuto si conquista un calcio d' angolo con Darmian, che servito da Barella, colpisce Danilo con un traversone. Al 4' risposta della Juventus con Di Maria il quale supera Bastoni e di destro cerca il palo più lontano, Handanovic si allunga e mette il pallone in calcio d' angolo. La partita è molto tattica con le due squadre che si controllano a vicenda e solo al 24' giunge un nuovo tiro verso le porte avversarie, è Dzeko che, saltato Locatelli, tenta la conclusione dal limite dell' area, ma il tiro è lento e Perin para a terra. Al 30' Dzeko per Dimarco che traversa sul secondo palo dove giunge Darmian che prova la conclusione al volo senza però centrare la porta. Al 35' giunge la più grande occasione per l' Inter per passare in vantaggio: palla a Dzeko che riceve in area e che scarica subito per Mkhitaryan il quale appoggia orizzontalmente per Brozovic tutto solo sul dischetto del rigore, tiro immediato di prima intenzione e grande parata di Perin. Al 45' grande intervento di Bremer che in scivolata mura una conclusione a botta sicura di Dimarco e dopo un minuto di recupero, fine del primo tempo con le due squadre che vanno negli spogliatoi sul punteggio di 0 a 0. Il secondo tempo inizia con le due squadre ancora più guardinghe rispetto al primo tempo e solo al 64' giunge una azione pericolosa: Dimarco riceve in area e scarica all' indietro per l' accorrente Mkhitaryan che controlla, salta Fagioli e calcia a incrociare di sinistro con il pallone che sfiora il secondo palo a Perin battuto. Al 77' la Juventus sfiora il vantaggio con Milik che non riesce a spingere il pallone, calciato da Cuadrato, in rete con l' esterno sinistro. All' 83' Juventus che passa in vantaggio: traversone di Rabiot con Bastoni che allunga la traiettoria, pallone che giunge a Cuadrato che, tutto solo, lo controlla e lo scaraventa in rete malgrado il disperato tentativo dello stesso Bastoni. Tre minuti di recupero e a venti secondi dalla fine, traversone di Bastoni per Dumfries il quale fa da sponda, Bremer tenta l' intervento di testa ma manca la sfera e la colpisce nettamente con un braccio. Per il sig. Massa non ci sono dubbi e indica subito il dischetto di rigore. Rapidissimo controllo VAR e subito dopo sul dischetto si presenta Lukaku, pallone da un lato, Perin d' altro e Inter che pareggia. Subito dopo doppio cartellino giallo per Lukaku che viene espulso per doppia ammonizione e dopo la fine dell' incontro doppia espulsione per Cuadrato e Handanovic per reciproche scorrettezze.



.