COPPA ITALIA 2022/23
Ottavi di finale
Milano, 10 gennaio 2023

Inter - Parma 2-1


Inter: Onana, D’Ambrosio (81' Acerbi), De Vrij, Bastoni (66' Dimarco), Dumfries (66' Bellanova), Gagliardini, Asllani, Mkhitaryan (66' Dzeko), Gosens (81' Darmian), Lautaro Martinez, Correa (113' Skriniar). A disposizione: Cordaz, Brazao, Curatolo, V. Carboni, Zanotti, Fontanarosa, Kamaté, A. Stankovic. Allenatore: Simone Inzaghi

Parma: Buffon, Delprato, Balogh, Osorio, Valenti (106' Circati), Estévez (74' Camara), Bernabé (81' Hainaut), Sohm (81' Mihaila), Man (26' Juric), Vazquez, Benedyczak (74' Inglese). A disposizione: Chichizola, Corvi, Charpentier, Tutino, Bonny, Ansaldi, Coulibaly. Allenatore: Fabio Pecchia

Reti: 38' Juric, 88' Lautaro Martinez, 110' Acerbi

Arbitro: Alessandro Prontera di Bologna; assistenti Carbone e Giallatini; IV° uomo Ghersini; addetti VAR Marini e Longo

Note: spettatori 40.032; angoli 14 a 4 per l' Inter; ammonito al 45' Bernabé, 79' Camara, 105' Dimarco; recupero pt 2' e st 4' - pts 0 e sts 2'

Inizio d' incontro a bassi ritmi e con il Parma che si rende pericoloso al 3' a seguito di un' errato disimpegno di D' Ambrosio che colpisce Benedyczak, il pallone giunge a Vazquez che da dentro area calcia sul secondo palo, la conclusione è debole e Onana blocca il pallone senza alcun problema. Al 23' Bastoni cambia gioco e serve Gosens che passa il pallone all' indietro al limite dell' area, sulla sfera giunge Gagliardini che tira di prima intenzione con il pallone che termina fuori dallo specchio della porta per pochi centimetri. Al 38' Parma che passa in vantaggio: Bernabé serve in verticale Sohm che appoggia di tacco per Juric il quale fa partire una conclusione fortissima da fuori area con il pallone che finisce sotto l' incrocio dei pali. L' Inter tenta di reagire ma è il Parma a farsi pericoloso al 44': D'Ambrosio respinge centralmente e pallone che giunge a Vazquez che si coordina e calcia al volo di sinistro, Onana è attentissimo e devia la sfera in calcio d' angolo. Due minuti di recupero e primo tempo che termina con gli ospiti in vantaggio. La ripresa inizia con l' Inter in avanti ma è ancora una volta il Parma a farsi pericoloso al 69': calcio d' angolo per l' Inter, batte, all' indietro, Dimarco che tenta di servire Asllani, Bernabè capisce tutto, scippa il pallone e si fionda in contropiede seguito da due altri suoi compagni e con il solo Bellanova a difendere per l' Inter, Bernabè, però, sbaglia il passaggio per Sohm che si vede rimontare da Bellanova il quale riesce a mettere la sfera in fallo laterale. Al 77' traversone di Bellanova, Lautaro Martinez devia la sfera e colpo di testa da parte di Balogh che rischia il clamoroso autogol. L' Inter insiste, ormai è quasi un assedio alla porta difesa da Buffon e all' 88' Asllani alza il pallone per Dzeko che viene anticipato da Balogh con il pallone che giunge tra i piedi di Lautaro Martinez il quale tira prontamente, pallone leggermente deviato da Osorio e Buffon è battuto, Inter che riesce a pareggiare a due minuti dalla fine. Quattro minuti di recupero e al 91' Lautaro Martinez conquista palla all' interno dell' area di rigore del Parma e serve all' indietro Dzeko che tira a botta sicura, Buffon è prodigioso e con un guizzo felino riesce a respingere la sfera. Si va ai tempi supplementari e al terzo minuto del primo tempo, Camara supera Dimarco e tira forte sul primo palo dove è presente Onana che devia la sfera in calcio d' angolo. Al 10' errore di Gagliardini e palla che giunge a Hainaut che appena entrato in area di rigore calcia ad incrociare con la sfera che sfiora il palo. Al 108' Asllani serve Dzeko che traversa prontamente per il colpo di testa di Bellanova, ma la conclusione è centrale e Buffon para facilmente. Passano due minuti e Asllani cambia gioco per Dimarco il quale traversa prontamente, Buffon respinge la sfera che finisce nei pressi di Acerbi il quale, di testa, l' indirizza nella porta ormai sguarnita, la conclusione è precisissima e palla che termina la sua corsa in fondo al sacco. Inter che passa in vantaggio. Il Parma non riesce a reagire e l' Inter controlla agevolmente gli ultimi minuti dell' incontro, incontro che, dopo i due minuti di recupero, termina con la vittoria dei padroni di casa che così approdano al turno successivo di Coppa Italia.