CAMPIONATO 2022/23

Milano, 18 febbraio 2023 - XXIII° giornata

Inter - Udinese 3-1

Inter: Handanovic, Darmian (46' D’Ambrosio), Acerbi, A. Bastoni, Dumfries, Barella, Brozovic (66' Calhanoglu), Mkhitaryan (84' Gagliardini), Dimarco (79' Gosens), Lukaku (66' Lautaro Martinez), Dzeko. A disposizione: Cordaz, Onana, De Vrij, Bellanova, Asllani, Skriniar, V. Carboni, Zanotti. Allenatore: Simone Inzaghi

Udinese: Silvestri, Rodrigo Becao, Bijol, Ebosse (18' Masina), Ehizibue, Pereyra (76' Samardzic), Walace, Lovric (76' Arslan), Udogie, Thauvin (61' Success), Beto (76' Ebosele). A disposizione: Padelli, Piana, Abankwah, Buta, Pafundi. Allenatore: Andrea Sottil

Reti: 20' Lukaku (r), 43' Lovric, 73' Mkhitaryan, 89' Lautaro Martinez

Arbitro: Federico Dionisi di L’Aquila; assistenti Carbone e Giallatini; IV° uomo Ayroldi; addetti VAR Abbattista e Fourneau

Note: spettatori 71.248; angoli 8 a 3 per l' Udinese; ammonito al 22' Masina, 22' Lukaku, 39' Darmian, 47' Bijol; recupero pt 3' e st 5'

Inizio di gara con le due squadre che si controllano a vicenda a centrocampo anche se la palla è quasi sempre tra i piedi degli interisti. All' 8' Lukaku fa scorrere la palla per l' inserimento di Barella che in piena area di rigore, davanti a Silvestri, viene spinto e messo a terra da Udogie, per il sig. Dionisi la spinta non è punibile con il calcio di rigore e l' incontro continua tra le protesta di Barella stesso. Al 15' Lukaku centra basso da destra, Becao è decisivo su Dzeko e palla che termina a Dumfries con Walace che interviene in scivolata travolgendo il nerazzurro. Per Dionisi il gioco può continuare salvo poi essere richiamato dalla sala VAR, breve visione delle immagini e calcio di rigore per l' Inter. Sul dischetto si presenta Lukaku che tira debolmente con Silvestri che respinge la sfera, sulla stessa si fionda Lukaku stesso che però viene anticipato da Masina. Ancora un confronto VAR e rigore che deve essere ribattuto in quando Masina era entrato in area di rigore ampiamente prima della battuta dello stesso. Ribatte lo stesso Lukaku che questa volta tira molto più forte e angolato e Inter che passa in vantaggio. La partita prosegue senza molte emozioni e al 43' contropiede da parte dell' Udinese condotto da Pereyra il quale serve Lovric tutto solo dall' altra parte, tiro di destro e palla sotto la traversa. Udinese che raggiunge il pareggio a fine primo tempo. La ripresa inizia con l' Inter alla ricerca del gol e con l' Udinese che si difende abbastanza ordinatamente. Al 65' scambio tra Mkhitaryan e Dimarco e tiro finale a incrociare da parte di Mkhitaryan, Silvestri è reattivo e respinge la sfera. Al 68' tiro di Calhanoglu deviato in calcio d' angolo da Pereyra e al 71' girata dal limite da parte di Lautaro Martinez con il pallone che è preda di Silvestri. Al 72' Mkhitaryan scippa il pallone ad un distratto Becao e serve Dzeko, davanti a Silvetri, in piena area di rigore friulana, tiro dell' attaccante nerazzurro e respinta del portiere friulano. Cambio di campo repentino e Udinese che si presenta nella metà campo nerazzurra in quattro uomini contro due soli difensori nerazzurri, palla portata avanti da Success che appena entrato in area di rigore supera D' Ambrosio e tira verso la porta difesa da Handanovic con palla respinta da Dumfiries che nel frattempo aveva recuperato la posizione. Ancora un cambio campo e palla a Calhanoglu che allarga per Dimarco, traversone di prima intenzione per Mkhitaryan che batte Silvestri con un tiro angolato di piatto. Siamo al 73' e Inter che torna in vantaggio. L' Udinese tenta di reagire al nuovo svantaggio ma è l' Inter ad essere pericolosa e all' 88' Barella lancia in verticale Lautaro Martinez il quale tutto solo davanti a Silvestri tenta un pallonetto con la palla che termina alta sulla traversa. Passa un minuto e Lautaro Martinez si fa perdonare: lancio di D' Ambrosio per Lautaro Martinez il quale resiste al contrasto con Bijol e con un gran tiro di destro batte Silvestri per il gol sicurezza. Cinque minuti di recupero nei quali l' Udinese si rende pericolosa prima con Success, fuori il suo tiro dal limite dell' area, e poi con Samardzic il cui tiro viene deviato in calcio d' angolo da Gonsens e incontro che termina con il successo dell' Inter per tre reti a uno.