CAMPIONATO 2022/23

Milano, 14 gennaio 2023 - XVIII° giornata

Inter - Hellas Verona 1-0

Inter: Onana, Skriniar, Acerbi, Bastoni, Darmian, Mkhitaryan (77' Barella), Calhanoglu (69' Asllani), Gagliardini, Dimarco (77' Gosens), Dzeko (69' Correa), Lautaro Martinez (89' V. Carboni). A disposizione: Cordaz, Brazao, Dumfries, De Vrij, Bellanova, D'Ambrosio, Curatolo, Zanotti. Allenatore: Simone Inzaghi

Hellas Verona: Montipò, Dawidowicz (65' Magnani), Hien, Ceccherini, Depaoli, Ilic (65' Lasagna), Tameze (65' Veloso), Doig (79' Piccoli), Lazovic, Kallon (57' Sulemana), Djuric. A disposizione: Berardi, Perilli, Henry, Günter, Terracciano, Cabal, Coppola, Bragantini. Allenatore: Marco Zaffaroni

Rete: 3' Lautaro Martinez

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna; assistenti Valeriani e Di Monte; IV° uomo Minelli; addetti VAR Fourneau e Marchetti

Note: spettatori 70.734; angoli 4 a 3 per il Verona; ammonito al 48' Dawidowicz, 53' Hien, 90' Sulemana; recupero pt 2' e st 4'

Sono passati appena tre minuti e azione offensiva dell' Inter che porta al tiro Gagliardini, pallone che viene respinto e che giunge a Lautaro Martinez il quale, di sinistro, l' indirizza verso il palo alla destra di Montipò, la conclusione è precisissima e pallone che termina in fondo ala rete, Inter subito in vantaggio. Al 9' bella triangolazione dei nerazzurri con Calhanoglu che indirizza il pallone verso Lautaro Martinez, il passaggio è leggermente lungo e Hien riesce a fermare l' attaccante nerazzurro con un intervento di fisico. Al 15' perfetto traversone di Gagliardini per Lautaro Martinez il quale svetta più in alto di tutti, ma la conclusione è centrale e Montipò para senza troppi problemi. L' Inter controlla agevolmente la gara e a l 41' sfiora il raddoppio con Mkhitaryan che, a conclusione di una splendida incursione centrale, prova la soluzione a giro con Hien che si oppone colpendo la sfera con un braccio, per l' arbitro il tocco di braccio non è punibile con il calcio di rigore e l' incontro prosegue con un calcio d' angolo per l' Inter. Due minuti di recupero e primo tempo che termina con l' Inter in vantaggio di una rete a zero. La ripresa inizia con i padroni di casa che gestiscono il possesso del pallone senza dare alcuna possibilità al Verona di farsi pericoloso. Al 62' Lautaro Martinez si fionda vero l' area avversaria contrastato da Dawidowicz che termina a terra, azione che prosegue e Lautaro Martinez batte Montipò, in uscita, con un bel pallonetto, ma l' arbitro fischia un fallo a Lautaro Martinez e annulla la rete. Al 68' Dzeko sguscia via superando di forza Hien, già ammonito, che commette fallo, a tutti sembra un fallo da cartellino giallo ma il sig. Fabbri non estrae nulla e Hien viene così graziato. Al 70' giunge il primo e unico tiro del Verona in porta, è Sulemana a tentare la conclusione sul primo palo, Onana è attentissimo e devia la sfera in calcio d' angolo. All' 81' ottima giocata di Asllani che si libera di un avversario e di destro lascia partire un gran tiro con il pallone che sfiora l' incrocio dei pali. Negli ultimi minuti dell' Incontro il Verona cerca di rendersi pericoloso ma l' Inter controlla agevolmente le folate offensive degli ospiti e dopo quattro minuti di recupero il sig. Fabbri fischia la fine della partita. Inter batte Verona 1 a 0.